Dico subito che essendo attualmente un collaboratore di QDSS (per ora) sto cercando in tutti i modi di astenermi dalla faccenda che a distanza di mesi ancora fa parlare delle competenze di Redez e Synergo (QDSS) sul recensire giochi e sulla loro reale bravura nell’ambito gaming.

qdss

Era da tempo che QDSS stavano cambiando drasticamente i loro video puntando ad un pubblico “diverso” forse più giovane, forse no, sta di fatto che sono piovuti video di gameplay e recensioni da ogni dove, soprattutto sul loro secondo canale.
Fin qui, nessun problema e anzi, per chi apprezza questi due ragazzi è solo che un piacere vedere più materiale.

Personalmente il primo problema è nato qui:

Dov’è il problema? Nel fatto che io HALO l’ho giocato, anzi fino al terzo capitolo li ho giocati tutti ed essendo praticamente un pilastro entrato nella storia dei videogames perché titolo di punta della Xbox360 non ho per niente “gradito” vedere chi si definisce “Gamer” giocarlo offendendolo costantemente criticandone ogni aspetto quando il reale problema palese nel guardare il video non è il gioco ma chi lo gioca senza impegno. Volete un esempio? Nel video si vede Synergo lagnarsi che sparando contro gli altri giocatori non muoiono sul colpo, anche se spara mirando alla testa. Ok, io posso capire un impatto iniziale disorientante per i neofiti ma dopo una buona oretta di gioco è evidente (fosse solo per la barra in basso) che in halo è presente uno scudo, una barriere che deve essere prima eliminata per ferire l’avversario ed ucciderlo.
Detto questo, se tu il gioco non lo capisci perché devi montarci un video sopra, considerando il seguito di tutto rispetto che il tuo canale ha, vomitando sentenze e critiche quando è evidente la tua di incompetenza? E la cosa più fastidiosa è la beffa che poi si legge nelle informazioni del video, una sorta di paraculata per giustificare l’incapacità:

“LEGGI QUA PRIMA DI COMMENTARE.
E’ la prima volta che trattiamo Halo 5, non ce l’abbiate con noi, è un gioco che dobbiamo ancora capire a pieno!”

Ovviamente al video sono seguiti tantissimi commenti negativi dove si faceva notare a QDSS che non è stato bello demolire un gioco basandosi su delle limitazioni (mentali o fisiche che siano) di chi lo gioca. E loro ancora:

“Ragazzi, noi ci siamo messi in discussione e abbiamo fatto le giuste premesse ad inizio video. Apprezziamo tutti i consigli che ci state dando, ma ricordiamo a tutti che HALO non è una religione, ma un GIOCO e se anche fosse una religione, avremmo DIRITTO a dire la nostra. Non abbiamo offeso nessuno, siate così intelligenti da non farlo nemmeno voi.”

Cioè ma fanno finta o lo sono davvero…? Qui non si parla di libertà di pensiero e parola ma di chi si presenta come “Gamer” e guadagna soldi su questo valutando, criticando, giudicando e sentenziando qualcosa che per pregiudizio deve essere sbeffeggiato. Per non parlare dell’infinità di volte dove esclamano che “tutti” dovrebbero aprire la mente e valutare bene prima di comprare… poi vedi che giocano a Peggle vomitando critiche su tutta la saga di Assassin’s Creed.

In pratica, andando avanti ad ogni recensione sono seguite critiche e commenti negativi fino a quando qualcuno s’è stufato e ha messo online un video su Youtube facendo notare a tutti l’incompetenza di QDSS nell’ambito gaming. Non posterò il video perché fatto da uno Youtuber che non amo e che basa il successo del suo canale sul parlare male di tutto e tutti, posterò però un altro video di uno Youtuber trovato per caso, mai seguito e del tutto sconosciuto fino a questo momento per me:

In pratica mette in evidenza quello che è stato detto fino ad ora e cioè che le recensioni di QDSS sono basate su poco e nulla e che si rasenta la presa in giro verso gli utenti che seguono il loro canale. Motivo della critica? Come detto nel video, questa volta è Batman Arkham Knight. La versione PC è stata così terribile che la stessa Warner Bros lo ha tolto dal mercato in attesa di sistemarlo ma QDSS lo giocano dicendo “va benissimo” sminuendo i “microscatti” che si vedono nel loro stesso video senza però far notare che hanno una Nvidia GTX 980 che davvero non può permettersi di far “microscattare” un gioco fosse solo per il prezzo che rasenta lo stipendio pieno di un operaio.

E la loro risposta a tutta questa situazione? Una sorta di “siete invidiosi perché a noi il gioco gira bene” seguito da “Noi non facciamo recensioni, semplicemente ci divertiamo”.

Ok. Giocate a Peggle che è meglio.

Voi come la vedete? Io ho smesso di “vedere” letteralmente, su Youtube ho trovato cose più interessanti.

Annunci